Che significa? | Termini giuridici

Difesa

14 Ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 14 Ottobre 2015



Difesa

Difesa della patria (d. pub.)

È un dovere di prestazione personale ed è definito «sacro» perché a carattere etico, prima che giuridico (art. 52 Cost.). Esso si compie, di regola, con l’arruolamento nelle forze armate [vedi] o con la prestazione del servizio civile [vedi], o in altre forme stabilite dalla legge. In casi di occupazione bellica o in altre vicende di temporanea assenza dello Stato può realizzarsi anche con l’adesione a forze clandestine o partigiane per lottare per la liberazione dello Stato.

Diritto di Difesa (d. cost.)

Diritto inviolabile garantito costituzionalmente che consiste nell’assicurare a tutti la possibilità di tutelare i propri diritti o interessi legittimi [vedi] attraverso l’azione o la resistenza in giudizio, in ogni stato e grado del procedimento (art. 24 Cost.).

Il Difesa implica l’assistenza (anche gratuita) di un esperto del diritto esercente la professione legale (difesa tecnica).

La difesa dei non abbienti [vedi Patrocinio a spese dello Stato] è un principio poco attuato nel nostro ordinamento; il testo costituzionale non ha infatti posto direttamente a carico dello Stato l’onere di questo tipo di difesa, lasciando alla legge ordinaria la disciplina della materia.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI