Che significa? | Termini giuridici

Disegno ornamentale

15 Ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 15 Ottobre 2015



Disegno ornamentale (d. comm.): Il Disegno ornamentale riguarda il campo dell’estetica, a differenza dei modelli di utilità [vedi], che riguardano il campo della tecnica. Distinguere fra i due modelli spesso non risulta agevole, dato che lo stesso bene può risultare, al contempo, particolarmente funzionale ed esteticamente pregevole.

Il D.Lgs. 95/2001 ha fornito la definizione del disegno o modello industriale, da intendere come «l’aspetto dell’intero prodotto o di una sua parte quale risulta, in particolare, dalle caratteristiche delle linee, dei contorni, dei colori, della forma, della struttura superficiale e/o dei materiali del prodotto stesso e/o del suo ornamento».

Questa definizione è ora contenuta nell’art. 31 del Codice della proprietà industriale che, nella Sezione II del Capo II, ha raccolto la previgente disciplina.

L’autore di tale Disegno ornamentale ha diritto esclusivo di attuarlo, di disporne e di far commercio dei prodotti in cui il Disegno ornamentale è realizzato. La registrazione del Disegno ornamentale richiede il requisito della novità ed il carattere individuale, dura cinque anni dalla data di presentazione della domanda e il titolare può chiedere la proroga di essa fino a un massimo di venticinque anni (art. 37 C.p.i.).


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI