Che significa? Dottrina

Che significa?

Articolo di




> Che significa?

Dottrina (t. gen.): Complesso delle opinioni e dei giudizi elaborati dai giuristi, nella interpretazione del diritto.

Le interpretazioni dottrinarie non sono vincolanti, non rientrando tra le fonti del diritto, ma hanno una influenza sull’interpretazione giudiziale, visto che l’interpretazione del giudice normalmente è il risultato di una scelta fra diversi modelli d’interpretazione elaborati dai giuristi.

Dottrina dello Stato

Parte della teoria generale che studia lo Stato con riferimento sia alle forme di Stato [vedi] che di governo [vedi] in relazione ai diversi modelli storici e attuali. Tocca la sociologia, la fisolosofia, il diritto pubblico comparato e il diritto costituzionale.

Dottrina Estrada (d. int.)

Teoria formulata nel 1930 dal Ministro degli Esteri messicano J. Estrada, che nega il diritto degli Stati stranieri di esprimere con un documento formale il riconoscimento del governo di un altro Stato, ed ammette nello stesso tempo una sola forma di riconoscimento, non formale, quella cioè dell’intrecciarsi delle relazioni diplomatiche.

Il fine della teoria consiste nell’impedire alle grandi Potenze di utilizzare il riconoscimento per ingerirsi negli affari interni dei paesi latino-americani.

Dottrina Monroe (d. int.)

Principio di filosofia politica affermato dal Presidente degli Stati Uniti Monroe nel 1823 con la nota formula «l’America agli americani» secondo cui gli USA si impegnavano a non riconoscere le annessioni territoriali avvenute con la forza. La dottrina di Dottrina è considerata come la prima affermazione dell’imperialismo statunitense nel continente americano.

Dottrina Stimson (d. int.)

La Dottrina Stimson, dal nome del segretario di Stato americano che la enunciò nel 1932, attraverso una nota diplomatica inviata a Giappone e Cina, nega la riconoscibilità delle situazioni internazionali in contrasto con il contenuto del Patto Briand-Kellog, che bandiva il ricorso alla violenza bellica come strumento di politica internazionale.

Tale dottrina fu successivamente recepita dalla Società delle Nazioni, con la decisione adottata all’unanimità l’11 marzo 1932. Nel suo contenuto la Dottrina Stimson si oppone diametralmente alla dottrina Estrada [vedi].

Dottrina Tobar (d. int.)

Enunciata agli inizi del novecento dal Ministro degli Affari esteri dell’Ecuador, secondo tale dottrina, in caso di mutamenti rivoluzionari, il nuovo governo può essere riconosciuto solo se confermato da elezioni democratiche. In effetti, nel 1907 e nel 1923, le cinque repubbliche centroamericane conclusero trattati in virtù dei quali si impegnavano a non riconoscere governi rivoluzionari fino a che «i rappresentanti del popolo liberamente eletti non avessero costituzionalmente riorganizzato il paese». Tuttavia, in seguito a varie denunce della Convenzione sottoscritta nel 1924, tale dottrina cadde presto in desuetudine [vedi].

Dottrina Truman (d. int.)

Strategia politica degli U.S.A. (1945) che garantiva diritti economici ai paesi capitalisti in crisi nei quali si palesava la possibilità di un’affermazione di un regime c.d. «comunista».

Da ciò fu adottato il piano di aiuti economici all’Europa, detto Piano Marshall.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI