Dizionario | Termini giuridici

Eccessiva onerosità

20 Ottobre 2015 | Autore:
dizionario giuridico

Eccessiva onerosità (d. civ.): Alterazione del rapporto di valore tra prestazione contrattuale e controprestazione, imputabile ad eventi straordinari ed imprevedibili. Legittima la parte interessata dall’aggravamento della prestazione, a domandare, nei contratti ad esecuzione continuata o periodica o ad esecuzione differita [vedi Contratto], la risoluzione [vedi] purché:

—  la sopravvenuta onerosità non rientri nella normale alea contrattuale (art. 1467, co. 2 c.c.);

—  la controparte non offra di modificare equamente le condizioni del contratto (art. 1467, co. 3 c.c.).

Si ritiene che anche una svalutazione monetaria assolutamente imprevedibile possa determinare la risoluzione per Eccessiva onerosità.

La risoluzione per Eccessiva onerosità non si applica ai contratti aleatori, nei quali l’assunzione del rischio è elemento naturale del contratto.

Nei contratti cd. unilaterali l’Eccessiva onerosità comporta solo la rivedibilità della prestazione, in modo che sia ricondotta ad equità (art. 1468 c.c.).



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube