Che significa? Economicità

Che significa?

Articolo di




> Che significa?

Economicità [principio di] (d. amm.): Tale criterio impone alla P.A. la realizzazione del massimo risultato in relazione ai mezzi a sua disposizione, ossia il conseguimento degli obiettivi legislativamente statuiti con il minor dispendio di mezzi e di strumenti, ove per mezzi non si intendono solo quelli di natura squisitamente economica, ma anche e soprattutto quelli di carattere procedurale.

Questo criterio costituisce un’articolazione del principio costituzionale di buon andamento dell’azione amministrativa (art. 97 Cost.).

Il legislatore ha così inteso improntare il modello gestionale della cosa pubblica ai sistemi manageriali di conduzione dell’impresa privata, imponendo alla P.A.:

—  di evitare ogni spreco nell’utilizzazione dei mezzi a disposizione;

—  di utilizzare in modo razionale ed intelligente le risorse materiali e personali;

—  di ottimizzare i risultati ed i profitti.

Economicità nel diritto commerciale

In diritto commerciale, l’Economicità conferisce all’attività imprenditoriale un carattere ulteriore, in quanto per aversi impresa è necessario che l’attività produttiva sia condotta con metodo economico, cioè secondo modalità che consentono quanto meno la copertura dei costi con i ricavi.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI