Che significa? | Termini giuridici

Elusione fiscale

20 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 20 ottobre 2015



Elusione fiscale (d. trib.): Meccanismo attraverso il quale il contribuente evita, ricorrendo ad opportune scappatoie al limite della legalità, il prelievo tributario a suo carico.

Il fenomeno, ormai radicato e diffuso, consiste nello sfruttamento delle smagliature delle norme tributarie al fine di realizzare un consistente risparmio d’imposta. Ad esempio, per conseguire un certo risultato economico, un soggetto può adottare, in luogo della prevista forma contrattuale tipica, una forma contrattuale anomala che raggiunga gli stessi effetti con un minore carico fiscale (per esempio in luogo di una compravendita stipula un mandato a vendere con procura irrevocabile).

I comportamenti elusivi possono essere neutralizzati ricorrendo a tre diversi meccanismi difensivi: introdurre un’ampia casistica di presunzioni legali, volte ad individuare il fatto tassabile; abrogare o modificare norme tributarie eccessivamente permissive; applicare sanzioni amministrative o penali ai fenomeni elusivi.

Al fine di combattere il fenomeno dell’Elusione fiscale l’art. 37bis del D.P.R. 600/73 stabilische che «sono inopponibili all’amministrazione finanziaria tutti quegli atti, privi di valide ragioni economiche, diretti ad aggirare obblighi o divieti previsti dall’ordinamento tributario e ad ottenere riduzioni di imposte o rimborsi altrimenti indebiti».

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI