Che significa? | Termini giuridici

Esecutore testamentario

22 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 22 ottobre 2015



Esecutore testamentario (d. civ.): Persona che ha il compito di eseguire le disposizioni di ultima volontà [vedi Testamento] del de cuius [vedi] (artt. 700 ss. c.c.).

La nomina dell’Esecutore testamentario può essere fatta solo con atto di ultima volontà.

Possono essere nominati anche più Esecutore testamentario e la scelta deve cadere su persone che hanno la piena capacità di obbligarsi. Per il caso che alcuni o tutti gli Esecutore testamentario non vogliano o non possano accettare è altresì ammessa la nomina di altro o altri Esecutore testamentario in loro sostituzione.

I compiti dell’Esecutore testamentario riguardano, in particolare, l’amministrazione della massa ereditaria, prendendo possesso dei beni che ne fanno parte, e la rappresentanza processuale, attiva e passiva, nelle azioni relative all’eredità.

La durata dell’ufficio di Esecutore testamentario è a tempo indeterminato, ma la durata massima del possesso dei beni ereditari è, invece, fissata dalla legge; l’ufficio è gratuito, tuttavia il testatore può stabilire una retribuzione a carico dell’eredità.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI