Che significa? Estinzione dei trattati

Che significa?

Articolo di




> Che significa?

Estinzione dei trattati [cause di] (d. int.): Le cause di Estinzione dei trattati sono numerose e possono derivare sia dal diritto internazionale generale (es.: desuetudine, impossibilità della prestazione etc.) che dal trattato stesso (scadenza del termine, verificarsi della condizione risolutiva etc.).

Le principali sono:

—  scadenza del termine: causa presente solo in alcune convenzioni commerciali; in tal caso lo Stato può denunciare il trattato invocando, appunto, l’Estinzione dei trattati;

—  recesso;

—  avverarsi della condizione risolutiva;

—  abrogazione dei trattati per desuetudine (non usage) ovvero per accordo estintivo che dal momento della sua entrata in vigore annulla ogni precedente trattato con esso incompatibile;

—  estinzione dei soggetti;

—  rinuncia;

—  cessazione della funzione dell’accordo: può aversi in caso di realizzazione delle prestazioni oggetto dell’accordo (es.: raggiunto disarmo) o per impossibilità delle stesse (es.: mutamento di alleanze che fa venir meno lo scopo difensivo di un trattato);

—  inadempimento: esso, più che estinguere il trattato, legittima la parte lesa dall’Estinzione dei trattati a chiedere l’annullamento o l’esecuzione ritardata, oltre al risarcimento dei danni;

—  operatività della clausola rebus sic stantibus;

—  stato di guerra. Non è causa generale di Estinzione dei trattati anche se sospende sicuramente l’applicazione degli accordi di natura politica e di quelli che risultino incompatibili con lo stato di guerra.

Nonostante si ritenga che l’Estinzione dei trattati sia automatica, l’art. 65 della Convenzione di Vienna dispone che lo Stato che invoca una causa di Estinzione dei trattati deve notificare per iscritto la sua pretesa alle altre parti contraenti.

Ove nel termine non inferiore a tre mesi non sorgano controversie, lo Stato può definitivamente dichiarare l’Estinzione dei trattati, altrimenti si ricerca una soluzione della controversia attraverso negoziati, conciliazione, arbitrato.

Se nel termine di dodici mesi, la questione non è risolta si adisce la Commissione formata nell’ambito delle Nazioni Unite che emette una decisione avente mero valore di esortazione.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI