Che significa? | Termini giuridici

Euro

22 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 22 ottobre 2015



Euro (d. fin.): È la denominazione che ha assunto a partire dal 1999 la moneta unica europea, in sostituzione dell’ECU.

La decisione è stata presa dai capi di Stato e di governo al vertice europeo di Madrid del dicembre 1995, nel corso del quale sono state fissate anche le tappe per la graduale introduzione dell’Euro.

Le fasi previste sono state:

—  a partire dal 1999 è stato adottato come moneta di riferimento per l’emissione di titoli pubblici;

—  nel corso del periodo 1999-2002 (periodo transitorio) è stato fissato il cambio definitivo tra Euro e valute nazionali, l’euro è stato introdotto come moneta scritturale e sono stati emessi titoli di Stato [vedi] nella nuova moneta;

—  a partire dal primo gennaio 2002 è cominciata la materiale circolazione delle banconote e delle monete in Euro in 12 Paesi membri e, dopo un breve periodo di doppia circolazione delle valute nazionali e dell’Euro, quest’ultimo è divenuto l’unica moneta avente corso legale.

I paesi membri che attualmente adottano l’Euro come moneta unica sono 18.

Gli Stati che adottano l’euro:

Belgio • Paesi Bassi • Germania • Austria • Spagna • Portogallo • Francia • Finlandia • Irlanda • Grecia • Italia • Cipro • Malta • Estonia • Slovenia • Slovacchia • Lussemburgo • Lettonia.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI