Che significa? False dichiarazioni al difensore

Che significa?

Articolo di




> Che significa?

False dichiarazioni al difensore (d. pen.): Commette tale delitto chiunque, richiesto dal difensore, o dai soggetti legittimati, di riferire circostanze utili ai fini delle indagini, non avvalendosi della facoltà di non rispondere, rende dichiarazioni false.

La fattispecie, introdotta dalla L. 397/2000, in materia di indagini difensive, è ispirata all’esigenza di dare piena attuazione ad uno dei fondamentali principi del cd. giusto processo, qual è la parità tra accusa e difesa nella vicenda processuale, garantito dalla responsabilizzazione penale di colui che fornisce informazioni al difensore.

L’oggetto giuridico del reato è costituito dall’interesse pubblico al corretto svolgimento della funzione giudiziaria.

La condotta si traduce nel rendere dichiarazioni false, il che può realizzarsi affermando come veri accadimenti non realmente verificatisi o tacendo la verità di fatti realmente accaduti.

Il reato è punibile a titolo di dolo generico.

Con previsione analoga a quella prevista per il reato di false informazioni al pubblico ministero [vedi] il procedimento penale conseguente al reato resta sospeso fino a quando il procedimento nel corso del quale sono state assunte le dichiarazioni non sia definito con sentenza di primo grado, con archiviazione o con sentenza di non luogo a procedere.

Pena: Reclusione fino a 4 anni.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI