Che significa? Forma di Stato

Che significa?

Articolo di




> Che significa?

Forma di Stato (d. cost.): Espressione che indica il rapporto che intercorre tra chi detiene il potere e coloro che ne sono assoggettati, e quindi il rapporto che si realizza fra autorità e libertà.

Il nuovo modello di Stato che s’impose dopo le rivoluzioni della fine del Settecento viene definito Stato di diritto proprio per enfatizzare la sottoposizione del potere centrale del sovrano alle leggi, come sottolineato dall’unanime definizione della dottrina europea e, in particolare, tedesca (Rechtstaat) ed anglosassone.

La formula Stato di diritto, superando quella dello Stato assoluto (da absolutus, cioè quel tipo di Stato dove il sovrano era appunto sciolto da ogni vincolo o patto con i cittadini), sancisce definitivamente il principio che i rapporti tra governanti e governati devono essere regolati da precise norme giuridiche che anche il sovrano è tenuto a rispettare.

Con la conclusione della seconda guerra mondiale, divenne chiaro che lo Stato di diritto, nella sua versione liberale, era esposto a derive autoritarie e necessitava quindi di strumenti giuridici più forti per la realizzazione e la conservazione dei propri fini politico-sociali. Si sviluppò così il cd. Stato costituzionale, caratterizzato dalla presenza di costituzioni rigide [vedi] che necessitavano per la loro modifica di una maggioranza più ampia (qualificata) di quella sufficiente per governare (assoluta).


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI