Dizionario | Termini giuridici

Forza di legge

23 Ottobre 2015 | Autore:
dizionario giuridico

Forza di legge (d. cost.): La Forza di legge  è la capacità di un atto di innovare l’ordinamento giuridico, subordinatamente alla Costituzione e alle leggi costituzionali intese come fonti superiori, abrogando o modificando atti equiparati o di rango inferiore.

Questa definizione ha anche un altro risvolto: la forza di legge è, infatti, la capacità di resistere all’abrogazione o modifica di atti fonte che non siano dotati della medesima forza. La Costituzione, quale fonte sulla produzione, individua gli atti in grado di produrre diritto oggettivo in base a taluni requisiti formali: il soggetto titolare del potere normativo, la veste formale dell’atto, il suo procedimento. All’interno della nostra Costituzione l’espressione è impiegata nell’art. 77, al fine di individuare gli atti del governo equiparati alla legge del Parlamento: e, soprattutto, nell’art. 134, laddove è prevista la competenza della Corte costituzionale a giudicare le leggi e gli atti aventi forza di legge.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube