Che significa? | Termini giuridici

Genitorialità

26 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 26 ottobre 2015



Genitorialità [tutela della] (d. lav.): Insieme di disposizioni normative a sostegno della maternità e della paternità e per il diritto alla cura dei figli, che si rivolgono non solo alla lavoratrice, ma anche al lavoratore in nome di un’effettiva parità di ruoli all’interno della famiglia.

Le principali disposizioni in tal senso sono quelle relative ai periodi di congedo [vedi Congedo per malattia del figlio; Congedo parentale; Congedo di maternità; Congedo di paternità], estesi in determinate circostanze anche al padre lavoratore. Rivestono altrettanta importanza anche quelle concernenti:

—  il divieto di licenziamento delle lavoratrici, nonché di sospensione dal lavoro e di collocazione in mobilità, dall’inizio del periodo di gravidanza fino al termine del periodo di congedo obbligatorio, nonché fino al compimento di un anno di età del bambino. In caso di fruizione del congedo di paternità, il divieto di licenziamento si applica anche al padre lavoratore per la durata del congedo stesso e si estende fino al compimento di un anno di età del bambino. È altresì vietato il licenziamento causato dalla domanda o dalla fruizione del congedo parentale e per la malattia del bambino da parte della lavoratrice o del lavoratore;

—  la nullità delle dimissioni e delle risoluzioni consensuali presentate dalla lavoratrice durante il periodo di gravidanza e dalla lavoratrice o dal lavoratore durante i primi tre anni di vita del bambino, a meno che siano state convalidate dai servizi ispettivi del lavoro. Le dimissioni volontarie, presentate durante il periodo in cui opera il divieto di licenziamento, non obbligano all’osservanza del periodo di preavviso e danno diritto alle indennità previste da disposizioni di legge e contrattuali per il caso di licenziamento;

—  il diritto al rientro e alla conservazione del posto: i genitori hanno diritto, al termine del periodo di congedo di maternità o paternità, a conservare il posto di lavoro, a svolgere le stesse mansioni o altre equivalenti, di rientrare nella stessa unità produttiva e di permanervi fino al compimento di un anno di età del bambino e di beneficiare di eventuali miglioramenti delle condizioni di lavoro, previsti dai contratti collettivi, leggi o regolamenti, che sarebbero loro spettati durante l’assenza.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI