Che significa? | Termini giuridici

Genocidio

26 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 26 ottobre 2015



Genocidio (d. int.): Il crimine di Genocidio, che nel tribunale di Norimberga, istituito nel 1945 per giudicare i crimini di guerra nazisti, rientrava nella più ampia categoria dei crimini contro l’umanità, ha successivamente costituito una fattispecie penale autonoma e ben identificata a seguito di un trattato internazionale ad esso interamente dedicato, ossia la Convenzione delle Nazioni Unite per la prevenzione e repressione del delitto di Genocidio (1948).

Ai sensi dell’art. 2 della Convenzione, col termine Genocidio si intende ciascuno dei seguenti atti, commessi con l’intenzione di distruggere in tutto o in parte un gruppo nazionale, etnico, razziale o religioso in quanto tale:

—  uccisione di membri del gruppo;

—  lesioni gravi all’integrità fisica o mentale di membri del gruppo;

—  sottoposizione delle persone appartenenti al gruppo a condizioni di vita tali da comportare la distruzione fisica, totale o parziale del gruppo stesso;

—  imposizione di misure rivolte ad impedire le nascite in seno al gruppo;

—  trasferimento forzato dei bambini appartenenti al gruppo ad un gruppo diverso.

In Italia il delitto di Genocidio è punito dalla L. 962/1967.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI