Che significa? | Termini giuridici

Gioventù

26 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 26 ottobre 2015



Gioventù [tutela della] (d. cost.) (d. lav.): La Costituzione repubblicana, ispirata alla dottrina dello Stato sociale, tende a tutelare tutte le categorie di cittadini in naturali condizioni di debolezza. Così, accanto alla maternità e all’infanzia, la Costituzione, all’art. 31, sancisce espressamente il principio della protezione della Gioventù impegnandosi a favorire gli istituti necessari che riguardano più direttamente la vita dei giovani (studio, sport etc.).

Peculiare tutela riceve, poi, la Gioventù nel campo del lavoro.

Il lavoro minorile [vedi] è garantito da una tutela autonoma, cioè differenziata dal lavoro femminile e speciale rispetto alla generale tutela dei lavoratori. Ciò ha consentito di introdurre significative limitazioni nell’impiego della manodopera minorile da parte del datore di lavoro [vedi], ed il divieto di adibirla a lavori pericolosi, faticosi e insalubri; è stato, inoltre, introdotto l’obbligo di sottoporre i minori a visite mediche preventive e periodiche per accertarne l’idoneità allo svolgimento delle specifiche mansioni e seguirne lo sviluppo psicologico.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI