Che significa? | Termini giuridici

Giurisprudenza

26 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 26 ottobre 2015



Giurisprudenza (t. gen.): In senso oggettivo, la Giurisprudenza è costituita dall’insieme delle pronunce emesse dagli organi cui è demandato l’esercizio del potere giurisdizionale.

In senso soggettivo, indica l’insieme di tali organi [vedi Giudice].

Occorre precisare che la Giurisprudenza non rientra tra le fonti del diritto: ciò trova espressa conferma nel principio affermato dall’art. 2909 c.c., secondo cui le sentenze passate in giudicato hanno effetto soltanto tra le parti, i loro eredi e gli aventi causa.

In pratica, tuttavia, le massime consolidate in Giurisprudenza concorrono alla formazione del diritto: d’altro canto, è lo stesso legislatore ad attribuire alla Corte di Cassazione il compito di garantire l’unità del diritto oggettivo.

Va ricordato che nei sistemi di Common law [vedi] le argomentazioni dei giudici che emettono sentenze, in un tempo successivo costituiscono la base decidendi delle sentenze future che regolano fattispecie ritenute analoghe.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI