Che significa? | Termini giuridici

Gradimento di diplomatici stranieri

26 Ottobre 2015 | Autore:
dizionario giuridico

> Dizionario Pubblicato il 26 Ottobre 2015



Gradimento di diplomatici stranieri (d. int.): Procedura diplomatica con la quale uno Stato (cd. Stato territoriale) dà il suo consenso a che un organo o una missione di uno Stato straniero (cd. Stato della missione) possa esercitare le proprie funzioni sul suo territorio attraverso l’exequatur [vedi].

Il Gradimento di diplomatici stranieri è un atto discrezionale, può essere revocato senza obbligo di motivazione, e riguarda numerose categorie di missioni estere: agenti diplomatici, consoli etc.



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA