Dizionario | Termini giuridici

I.R.PE.F.

6 Novembre 2015 | Autore:
dizionario giuridico

I.R.PE.F. [imposta sul reddito delle persone fisiche] (d. trib.): Imposta a carattere personale e progressivo che colpisce il reddito [vedi] quale espressione della capacità contributiva dei cittadini.

Il presupposto è il possesso di redditi, in danaro o natura, rientranti nelle categorie stabilite dalla legge.

Sono soggetti passivi del tributo in esame le persone fisiche, residenti e non residenti nel territorio dello Stato.

Il periodo d’imposta preso in esame ai fini I.R.PE.F. è l’anno solare.

La base imponibile [vedi] su cui va applicata l’aliquota, è costituita, per i residenti, da tutti i redditi posseduti al netto degli oneri deducibili, per i non residenti è data dai soli redditi prodotti nel territorio dello Stato.

Essa è costituita dal reddito complessivo cioè dalla somma dei redditi di ogni categoria, depurati delle perdite derivanti dall’esercizio di impresa commerciale di arti o professioni.

Una volta determinato il reddito complessivo lordo  risultante dalla somma dei singoli redditi,  il contribuente deve calcolare il reddito complessivo netto ovvero la base imponibile.

Tale base imponibile è costituita dal reddito complessivo del contribuente al netto degli oneri deducibili indicati nell’art. 10 del TUIR [vedi].

L’imposta lorda è determinata applicando al reddito imponibile così calcolato le aliquote [vedi], per scaglioni di reddito. L’imposta netta è a sua volta calcolata sottraendo da quella lorda le detrazioni per familiari a carico, per lavoro e per oneri.

Ogni contribuente è tenuto a presentare entro il 30 settembre di ciascun anno apposita dichiarazione [vedi Dichiarazione tributaria].




NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube