Che significa? Imballaggi

Che significa?

Articolo di




> Che significa?

Imballaggi (d. amb.): Il legislatore definisce come Imballaggi qualunque prodotto, che può essere composto da materiali di qualsiasi natura adibito a contenere merci, a proteggerle, a consentirne la loro manipolazione e la consegna dal produttore al consumatore o all’utilizzatore, e ad assicurarne la presentazione.

Rispetto agli Imballaggi immessi sul mercato nazionale e ai relativi rifiuti, il D.Lgs. 152/2006 (cd. Codice dell’ambiente) detta una disciplina unitaria ed esaustiva (con apposite sanzioni amministrative pecuniarie) relativa alla gestione degli stessi iniziando dalla loro fabbricazione e finendo con il loro recupero e riutilizzo, sia che essi siano utilizzati o prodotti da industrie, esercizi commerciali, uffici, negozi, servizi, nuclei domestici e qualunque siano i materiali che li compongono.

I produttori e gli utilizzatori sono responsabili della corretta ed efficace gestione ambientale degli Imballaggi e dei rifiuti da imballaggio generati dal consumo dei propri prodotti.

Mentre in capo alla pubblica amministrazione ricade l’obbligo di organizzare sistemi adeguati di raccolta differenziata in modo da permettere al consumatore di conferire al servizio pubblico rifiuti di imballaggio selezionati dai rifiuti domestici e da altri tipi di rifiuti di imballaggio.

Per il raggiungimento degli obiettivi globali di recupero e di riciclaggio e per garantire il necessario coordinamento dell’attività di controllo dell’attività di raccolta differenziata, è istituito il CONAI (Consorzio nazionale imballaggi), cui partecipano i produttori e gli utilizzatori di Imballaggi, che ha personalità giuridica di diritto privato e non ha fini di lucro.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI