Dizionario | Termini giuridici

Legittimo impedimento

8 Novembre 2015 | Autore:
dizionario giuridico

Legittimo impedimento (d. cost.): Condizione in base alla quale il Presidente del Consiglio poteva astenersi, ex L. 51/2000, a comparire nelle udienze dei procedimenti penali, quale imputato. Costituiva Legittimo impedimento il concomitante esercizio di una o più delle attribuzioni previste dalle leggi o dai regolamenti relative alla funzione di Governo, le connesse attività preparatorie e consequenziali, nonché ogni attività comunque coessenziale a tali funzioni. Lo stesso principio valeva per i Ministri.

Come nel caso della L. 140/2003 (Lodo Maccanico-Schifani) e della L. 124/2008 (Lodo Alfano) anche in questo caso è intervenuta la Corte costituzionale la quale, con sent. 23/2011, ha dichiarato costituzionalmente illegittimi i commi 3 e 4 dell’art. 1 per violazione degli artt. 3 e 138 della Costituzione.

Il problema rilevato dalla Consulta è che la L. 51/2010, sancisce, di fatto, una «presunzione assoluta» del Legittimo impedimento  richiamando in modo dettagliato tutta una serie di norme relative all’attività di governo comprese quelle preparatorie e consequenziali che legittimano di fatto il Presidente del Consiglio a non comparire in udienza per qualsivoglia impegno istituzionale, sia esso realmente importante o meno.

Successivamente, con il Referendum del 12-13 giugno 2011, il popolo si è espresso in senso favorevole all’abrogazione della L. 51/2010 e quindi alla cancellazione delle norme che, oltre a violare apertamente il principio di eguaglianza dei cittadini, rappresentavano un espediente legale per allungare i tempi processuali che, magari, anche a seguito di una successiva legge sulla prescrizione «breve», potevano creare i presupposti legali per poter far dichiarare la prescrizione dei procedimenti a carico dell’imputato Premier o ministro.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube