Che significa? | Termini giuridici

Lex mercatoria

8 Novembre 2015 | Autore:
dizionario giuridico

Lex mercatoria (d. int. priv.): Tale espressione definisce un sistema di norme e regole nate spontaneamente per regolare, in alcuni settori commerciali (ad es. credito, trasporti, assicurazioni), i rapporti che contengono alcuni elementi di internazionalità.

Ciò che caratterizza tale sistema normativo, rispetto a quello di diritto internazionale privato, è l’origine non statale: si tratta di norme derivanti o dalla volontaria e ripetuta osservanza di determinate regole da parte della generalità degli operatori economici del settore ( Lex mercatoria consuetudinaria) ovvero dalla codificazione espressa formulata, sulla base dell’esperienza degli operatori e della maggiore idoneità a soddisfarne le esigenze di tutela imparziale e certezza, dalle associazioni di categoria (ad es. IATA per i vettori aerei) od organizzazioni internazionali non statali.

Tra queste ultime spiccano, per autorevolezza e diffusione, i cd. Incoterms (International commercial terms) [vedi], un prontuario delle pratiche standard dei contratti di vendita, e le raccolte di regole ed usi uniformi effettuate, e periodicamente aggiornate, dalla Camera di Commercio internazionale, un’organizzazione internazionale non governativa in cui si raccolgono federazioni nazionali d’impresa per lo più private (banche, armatori etc.).

Tra le clausole di Lex mercatoria più diffuse si possono ricordare quelle, relative al trasporto delle merci, cd. FOB, sul rischio del perimento durante il trasporto, e CIF, sull’assicurazione del trasporto a carico del venditore.



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA