Che significa? | Termini giuridici

Lottizzazione abusiva

8 Novembre 2015 | Autore:
dizionario giuridico

Lottizzazione abusiva (d. amm.) (d. pen.)

Il D.P.R. 380/2001 fornisce una duplice definizione del reato di Lottizzazione abusiva, che si configura (art. 30 co. 1):

—  quando vengono iniziate opere che comportino trasformazione urbanistica o edilizia dei terreni in violazione delle prescrizioni degli strumenti urbanistici, vigenti o adottati, o comunque stabilite dalle leggi statali o regionali, o senza la prescritta autorizzazione (cd. lottizzazione materiale);

—  quando tale trasformazione venga predisposta attraverso il frazionamento e la vendita, o atti equivalenti (es. permute, donazioni, conferimenti in società etc.), del terreno in lotti che denuncino in modo non equivoco la destinazione a scopo edificatorio (cd. lottizzazione giuridica o negoziale).

Il dirigente comunale o il responsabile del servizio, nel caso che sia stata accertata la realizzazione dell’attività lottizzatoria senza l’autorizzazione prescritta, è tenuto a emettere ordinanza di sospensione dei lavori, che va notificata ai proprietari delle aree e agli altri eventuali soggetti (titolare del permesso di costruire, committente e costruttore). Il provvedimento comporta l’immediata interruzione delle opere in corso nonché il divieto di disporre dei suoli e delle opere stesse con atti tra vivi e deve essere trascritto a tal fine nei registri immobiliari. Gli atti aventi per oggetto lotti di terreno per i quali sia stato emesso tale provvedimento sono nulli e non possono essere stipulati, né in forma pubblica né in forma privata.

Le aree lottizzate sono automaticamente acquisite al patrimonio disponibile del Comune decorsi 90 giorni dalla notifica. Il Comune deve disporre l’immediata demolizione delle opere eventualmente già realizzate.

Il giudice penale è tenuto a disporre la confisca dei terreni abusivamente lottizzati, nonché delle opere eventualmente realizzate sugli stessi. Per effetto della confisca, i terreni e le opere sono acquisiti, sempre di diritto e gratuitamente, al patrimonio del Comune nel cui territorio è avvenuta la lottizzazione abusiva.

Pena: arresto fino a due anni e l’ammenda da 15.493 a 51.645 euro.



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA