Che significa? | Termini giuridici

Modus

23 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 23 ottobre 2015



Modus [o onere] (d. civ.): È un elemento accessorio dei negozi gratuiti [vedi Testamento; Donazione] e costituisce un peso imposto ai destinatari di essi.

Es.: ti dono un immobile con l’obbligo di costruire un ospedale.

Il Modus, pur riducendo gli effetti dell’attribuzione patrimoniale, non ne costituisce un corrispettivo.

Il Modus si distingue:

—  dalla condizione [vedi] sospensiva, in quanto obbliga ma non sospende, cioè non paralizza, l’efficacia del negozio;

—  dalla condizione [vedi] risolutiva, in quanto la risoluzione della liberalità per inadempimento del Modus opera ex nunc [vedi] restando salvi gli acquisti effettuati dai terzi, mentre l’avverarsi della condizione risolutiva opera ex tunc [vedi ex nunc, ex tunc].

Inoltre il Modus, a differenza della condizione, secondo l’orientamento tradizionale, è fonte di un’obbligazione accessoria.

Si ricordi che il Modus, se illecito o impossibile, si considera non apposto, salvo che costituisca il solo motivo determinante del lascito, nel qual caso rende nullo l’intero atto.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI