Dizionario | Termini giuridici

Molestia

23 Ottobre 2015 | Autore:
dizionario giuridico

Molestia (d. civ.): Con tale termine si fa genericamente riferimento a qualunque comportamento che rechi turbativa a terzi, distinguendosi peraltro le molestie di fatto (quali ad esempio il passaggio sul fondo altrui, il taglio degli altrui alberi etc.) dalle Molestia di diritto, allorché si estrinsechino in atti di natura giuridica (es.: atto di intimazione con il quale si afferma di essere titolare di un diritto sulla cosa altrui).

Le Molestia vengono prese espressamente in considerazione dal codice civile che prevede specifici mezzi giudiziari per farle cessare, quali l’azione negatoria [vedi] a tutela del proprietario (art. 949 c.c.), l’azione di manutenzione [vedi] a tutela del possessore (art. 1170 c.c.) nonché la garanzia per Molestia riconosciuta al conduttore nei confronti del locatore dall’art. 1585 c.c. [vedi Locazione].



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube