Che significa? | Termini giuridici

Monarchia

23 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 23 ottobre 2015



Monarchia (d. cost.): Forma di governo incentrata sul governo della cosa pubblica da parte di una sola persona investita della sovranità [vedi].

L’idea di Monarchia presuppone quella di legittimità del potere e per questo si distingue dalla tirannide, in cui l’assunzione e l’esercizio del potere del dominus si fondano sulla mancanza di consensi e sull’arbitrarietà del potere del tiranno.

La Monarchia implica una diretta immedesimazione tra la persona del monarca e il potere pubblico, con la conseguenza che il sovrano rappresenta l’unico detentore dell’autorità. Ciò distingue la Monarchia dalla repubblica presidenziale [vedi], al cui vertice sono posti soggetti che adempiono pubbliche funzioni.

Per la nascita della Monarchia nell’Europa occidentale fu determinante l’avvento del Cristianesimo. La «città terrena» è, infatti, considerata il riflesso della «città di Dio» (Agostino) e ad un unico Dio nei cieli deve far riscontro sulla terra un unico suo legittimo rappresentante, che nella sua persona incarni l’unicità del potere divino. Il papa, l’imperatore o il re è, dunque, sempre un monarca.

Il carattere sacrale costituisce il fondamento del potere regio: il re può però derivare il suo potere sia per diritto divino (fondamento teocratico del potere), che ereditarlo in base alla sua stirpe (fondamento dinastico) o, infine, fondarlo sull’elezione da parte di un’assemblea o del popolo (fondamento democratico, di cui costituisce il primo esempio la Francia di Luigi Filippo d’Orléans del 1830) autonominandosi non più «re di Francia» ma «re dei francesi» proprio per sottolineare il fondamento democratico della sua carica.

La Monarchia può essere assoluta [vedi Assolutismo] o costituzionale.

Nel sistema costituzionalizzato la gestione del potere del monarca viene vincolata mediante un patto (Statuto) al rispetto di precise garanzie giuridiche cui deve sottostare. Il sovrano diventa un organo dello Stato [vedi], al quale egli trasferisce la somma dei suoi poteri. Col passaggio dal sistema costituzionale puro a quello parlamentare le prerogative della Corona diminui­scono, dal momento che alla Camera elettiva, in particolare, viene attribuita in esclusiva la funzione legislativa.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI