Dizionario | Termini giuridici

Mutamenti

23 Ottobre 2015 | Autore:
dizionario giuridico

Mutamenti

Mutamenti rivoluzionari di governo (d. int.): Un mutamento del governo che si è prodotto in seguito ad una rivoluzione è irrilevante per il diritto internazionale; prevale, in questo caso, la tesi della continuità tra il vecchio e il nuovo regime, per cui le rivoluzioni non portano all’estinzione della personalità giuridica internazionale dello Stato né all’estinzione delle sue posizioni creditorie e debitorie. Pertanto, restano validi e applicabili gli obblighi pattizi assunti dal precedente governo, purché siano compatibili con il nuovo regime instauratosi dopo i Mutamenti.

Mutamenti territoriali degli Stati (d. int.): Si tratta di eventi che producono modifiche al territorio statale, vale a dire lo spazio all’interno del quale si esercita la sovranità [vedi] dello Stato.

Tali eventi sono:

—  il trasferimento;

—  l’unificazione;

—  l’incorporazione;

—  la separazione.

Essi in genere si producono in seguito a:

—  debellatio, ovvero come conseguenza di una sconfitta bellica e successiva occupazione del territorio dello Stato da parte delle forze vincitrici;

—  stipula di un trattato, che può sancire la costituzione o l’estinzione di un nuovo Stato.

Mutamenti territoriali

Effetti

Esempio

Unificazione (o fusione)

•  estinzione degli Stati preesistenti

•  nascita di un nuovo Stato

Repubblica Yemenita (1990)

Dissoluzione (o smembramento)

•  estinzione dello Stato preesistente

•  nascita di nuovi Stati

Cecoslovacchia (1993)

Incorporazione (o annessione)

•  estinzione dello Stato incorporato

•  mutamento territoriale dello Stato incorporante

Germania Federale e Germania Democratica (1990), Russia e Crimea (2014)

Separazione (o secessione)

•  nascita di nuovo Stato

•  non si estingue lo Stato preesistente

Eritrea (1993)

Trasferimento

•  i due Stati non si estinguono

•  mutamenti territoriali

Hong Kong dalla Gran Bretagna alla Cina (1997)



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube