Che significa? | Termini giuridici

Nominalistico

19 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 19 ottobre 2015



Nominalistico [principio] (d. civ.): Principio in base al quale un debito avente ad oggetto una somma di denaro deve essere adempiuto con moneta avente corso legale nello Stato al tempo del pagamento e per il suo valore nominale. Si prescinde, pertanto, dal mutamento del potere d’acquisto della moneta, verificatosi tra il momento del sorgere dell’obbligo e quello dell’effettivo adempimento del debito di denaro [vedi Obbligazione (pecuniaria)].

Deve peraltro precisarsi che il principio Nominalistico trova applicazione solo per alcune obbligazioni di somme di denaro, sicché occorre distinguere:

—  i debiti di valuta (per i quali trova applicazione il principio Nominalistico): cioè quelle prestazioni che sono pecuniarie sin dalla nascita (es.: pagamento del prezzo da parte del compratore);

—  i debiti di valore (per i quali, invece, non trova applicazione il principio Nominalistico): cioè quelle obbligazioni nelle quali la moneta assume rilievo solo in un momento successivo come controvalore del bene oggetto dell’obbligazione (es. debito di risarcimento dei danni).

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI