Che significa? | Termini giuridici

O.P.A.

20 Ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 20 Ottobre 2015



O.P.A. [offerta pubblica di acquisto] (d. fin.) (d. comm.): Il termine indica una particolare tecnica attraverso la quale un soggetto, persona fisica o giuridica, si rivolge direttamente ai portatori di titoli di una società [vedi] offrendosi di acquistare le azioni [vedi Azioni societarie] o le obbligazioni [vedi Obbligazioni societarie] in loro possesso, a un determinato prezzo ed entro un periodo di tempo prestabilito.

Nella prassi operativa le O.P.A. vengono distinte in:

—  offerte pubbliche d’acquisto (O.P.A.) quando il corrispettivo offerto è costituito da denaro;

—  offerte pubbliche di scambio (O.P.S.) se il corrispettivo è dato da altri titoli;

—  offerte pubbliche di acquisto e scambio (O.P.A.S.) qualora il corrispettivo sia costituito da titoli e denaro.

Trova applicazione il regime introdotto, agli artt. 102 ss., dal T.U. finanziario, che definisce O.P.A. o di scambio ogni offerta, invito a offrire o messaggio promozionale, in qualsiasi forma effettuati, finalizzati all’acquisto o allo scambio di prodotti finanziari purché rivolti a un numero di soggetti che deve essere superiore a un certo ammontare fissato con regolamento della Consob [vedi] e di ammontare superiore a quello definito in via generale dall’Autorità di vigilanza (art. 1, co. 1, lett. v), T.U. finanziario).

Particolari vincoli comportamentali sono posti in capo alla società le cui azioni oggetto dell’offerta sono quotate: esse non possono turbare lo svolgimento dell’O.P.A., devono diffondere un comunicato contenente ogni indicazione utile per l’apprezzamento dell’offerta da parte dei portatori dei titoli, e devono rispettare per le deliberazioni assembleari più elevati quorum.

LE O.P.A.

 
O.P.A. totalitaria offerta successiva sulla totalità delle azioni, obbligatoria per chiunque, a seguito di acquisti privati, venga a detenere una partecipazione su-periore al 30%. In tal caso deve essere lanciata un’O.P.A. per consentire ai restanti azionisti ordinari di uscire dalla so-cietà a fronte di un nuovo gruppo di controllo.
O.P.A. preventiva offerta finalizzata ad ottenere il controllo di una società. Per evitare una successiva O.P.A. totalitaria, è necessario lanciare un’O.P.A. preventiva su almeno il 60% delle azioni e rispet-tare le condizioni indicate nell’art. 107 T.U.

 
O.P.A. residuale In base al disposto dell’art. 108 del TUF, l’offerente che, a seguito di un’O.P.A. totalitaria, arrivi a detenere una partecipazione pari almeno al 95% del capitale rappresentato da titoli in una società italiana quotata, ha l’obbligo di acquistare i restanti titoli da chi ne faccia richiesta. Inoltre, chiunque venga a detenere una partecipazione su-periore al 90% del capitale rappresentato da titoli ammessi alla negoziazione in un mercato regolamentato, è obbligato ad acquistare i restanti titoli da chi ne faccia richiesta se non ripristina, entro 90 giorni, un flottante sufficiente ad assicurare il regolare andamento delle negoziazioni.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI