Dizionario | Termini giuridici

Oneri accessori

20 Ottobre 2015 | Autore:
dizionario giuridico

Oneri accessori (d. trib.): Oneri sostenuti dall’acquirente in aggiunta al costo del bene o servizio acquisito.

Sono tali, ad esempio, le spese di trasporto, i costi di imballaggio, di confezionamento etc.

Da un punto di vista contabile tali oneri, che chiaramente costituiscono un componente negativo del reddito d’impresa [vedi Reddito], possono essere rilevati in due modi:

—  o vengono imputati direttamente ad incremento del valore del bene acquistato;

—  o vengono indicati distintamente nel bilancio d’esercizio in altre voci di costo.

Da un punto di vista fiscale invece l’art. 110 del TUIR [vedi] stabilisce che nel costo dei beni sono ricompresi anche «gli Oneri accessori di diretta imputazione, esclusi gli interessi passivi e le spese generali».

Oneri accessori deducibili

[vedi Deduzioni].

Oneri accessori detraibili

[vedi Detrazione di imposta].

Oneri accessori sociali (d. lav.): Con tale definizione si intendono i contributi [vedi] posti a carico del datore di lavoro e del lavoratore per il finanziamento degli enti che assicurano le prestazioni previdenziali.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube