Che significa? | Termini giuridici

Operaio

20 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 20 ottobre 2015



Operaio (d. lav.):È un lavoratore subordinato [vedi Lavoro subordinato] che svolge mansioni prevalentemente (ma non esclusivamente) manuali: all’individuazione di tale categoria si giunge in via di esclusione in quanto si considera Operaio il prestatore che non può qualificarsi impiegato [vedi].

La distinzione tra Operaio e impiegati si baserebbe, secondo alcuni, sulla natura del lavoro prestato: manuale nel caso di lavoro Operaio, intellettuale e tecnico nel caso di lavoro impiegatizio. Si tratta, però, di una tesi non accettabile perché mentre vi sono dipendenti che, pur esplicando attività materiali, sono considerati impiegati (tipico è il caso dei commessi di vendita), viceversa vi sono Operaio che svolgono attività di carattere più intellettuale che materiale (in particolare quegli Operaio adibiti a mansioni specializzate).

Ecco perché si preferisce ritenere elemento distintivo, quello della collaborazione in quanto mentre l’impiegato collabora all’impresa, l’Operaio collabora nell’impresa. L’Operaio, in effetti, partecipa al processo produttivo limitandosi solamente ad eseguire le disposizioni impartitegli, laddove l’impiegato svolge un’attività di grado superiore sostituendo o quanto meno integrando l’attività di organizzazione, direzione e controllo che è propria del datore di lavoro.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI