Che significa? | Termini giuridici

Orrorismo


> Dizionario Pubblicato il 20 ottobre 2015



Orrorismo (crim.): Espressione coniata dalla politologa veronese Adriana Caverero che analizza la cinica e inconsapevole globalizzazione mediatica dell’orrore, la quale si manifesta attraverso una cruda diffusione delle immagini delle torture e delle mutilazioni e uccisioni cruente e ingiustificate di vittime innocenti.

 
A partire dal mito della testa mozzata di Medusa e dell’assassinio dei propri figli da parte di Medea, per finire al genocidio nazista degli ebrei e alle decapitazioni degli ostaggi da parte dei terroristi islamici, l’Orrorismo porta all’annientamento dell’umano nella sua unicità in cui la persona si trasforma in un corpo martoriato e/o ucciso cui viene data una cinica visibilità universale.

 
Questo triste e inumano fenomeno è oggi amplificato dalla velocità di trasmissio-ne e condivisione delle immagini attraverso i media che si sta trasformando in un devastante strumento di intimidazione collettiva che pesa su tutte le coscienze degli incolpevoli spettatori.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI