Dizionario | Termini giuridici

Ospedale psichiatrico giudiziario

20 Ottobre 2015 | Autore:
dizionario giuridico

Ospedale psichiatrico giudiziario (d. penit.): Ai sensi dell’art. 222 c.p. è disposto il ricovero nell’Ospedale psichiatrico giudiziario per gli imputati prosciolti per infermità psichica o per intossicazione cronica da alcool o da sostanze stupefacenti o per sordomutismo, salvo che si tratti di contravvenzioni o delitti colposi o altri delitti per i quali è stabilita la pena pecuniaria o la reclusione non superiore nel massimo a 2 anni.

 
La durata minima varia, a seconda della gravità astratta del reato, da 2 a 10 anni.

 
Si consideri, tuttavia, che il legislatore, in sede di conversione (con L. 9/2012) del c.d. decreto «svuota carceri» (D.L. 211/2011 e successivi correttivi da ultimo, il D.L. 52/2014, conv. con modif. in L. 81/2014) ha inteso delineare una procedura diretta all’auspicabile completamento del processo di superamento degli ospedali psichiatrici giudiziari, già previsto dall’allegato C del D.P.C.M. 1° aprile 2008. Sul punto è stato disposto che, a partire dal 31 marzo 2015 gli ospedali psichiatrici giudiziari siano chiusi e le misure di sicurezza [vedi] del ricovero in ospedale psichiatrico giudiziario e dell’assegnazione a casa di cura e custodia vengano eseguite esclusivamente all’interno di specifiche strutture sanitarie, rinviando ad apposito decreto ministeriale (si veda il D.M. salute 1-10-2012), ad integrazione della legislazione preesistente, la definizione di ulteriori requisiti strutturali, tecnologici e organizzativi, anche con riguardo ai profili di sicurezza, relativi alle strutture destinate ad accogliere le persone cui sono applicate le misure anzidette. Resta fermo che le persone che abbiano cessato di essere socialmente pericolose devono essere senza indugio dimesse e prese in carico, sul territorio, dai Dipartimenti di salute mentale.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube