Che significa? | Termini giuridici

Osservatori internazionali

20 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 20 ottobre 2015



Osservatori internazionali (d. int.): Organi inviati da uno Stato o da un’organizzazione internazionale [vedi] presso le riunioni della diplomazia internazionale per assistere con funzioni di conoscenza e informazione, ai lavori di tali consessi.

Le informazioni acquisite dagli Osservatori internazionali vengono per lo più utilizzate ai fini della cooperazione internazionale.

Oltre ad una finalità meramente cognitiva e diplomatica, gli Osservatori internazionali possono essere utilizzati a fini di controllo internazionale, per vigilare sull’adempimento degli obblighi internazionali assunti dai singoli Stati. In tale ipotesi gli Osservatori internazionali vengono generalmente inviati dalle Nazioni Unite [vedi O.N.U.].

Si distinguono Osservatori internazionali:

—  individuali, costituiti da organi singoli;

—  collegiali, formati da delegazioni organiche;

—  istituzionali, che danno vita a missioni permanenti.

Gli Osservatori internazionali beneficiano di uno status particolare che varia a seconda del carattere della missione ad essi affidata.

Infatti se la misura ha carattere occasionale, lo status degli Osservatori internazionali è quello della missione diplomatica, se, invece, ha carattere permanente lo status coincide con quello degli organi diplomatici ordinari [vedi Diplomazia].


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI