Che significa? Pagamento

Che significa?

Articolo di

> Che significa?

Pagamento (d. civ.): Indica l’atto col quale si adempie un’obbligazione [vedi] pecuniaria.

Pagamento con surrogazione: [vedi Surrogazione].

Pagamento dei debiti ereditari

Spetta ai coeredi in proporzione alle loro quote ereditarie, salvo che il testatore [vedi Testamento] abbia altrimenti disposto (art. 752 c.c.).  Dal Pagamento dei debiti ereditari sono esentati i legatari [vedi Legato] (art. 756 c.c.).

Pagamento dell’imposta (d. trib.): È il modo più comune di estinzione dell’obbligazione tributaria. Può essere volontario e coattivo. Per le imposte e i contributi dovuti in base alla dichiarazione dei redditi ed IVA, le modalità di Pagamento possono così riassumersi:

versamento diretto da effettuare presso le banche autorizzate, presso gli uffici postali, ovvero presso gli agenti della riscossione utilizzando il modello F24;

ritenuta diretta;

— iscrizione nei ruoli nei casi in cui il contribuente non abbia provveduto a pagare mediante versamento diretto e per il versamento di interessi e sanzioni.

Anche le imposte indirette vengono versate con il modello F24.

Il D.Lgs. 241/1997 sulla semplificazione degli adempimenti fiscali ha introdotto il versamento unitario e la compensazione di crediti e debiti per imposte e contributi.

Per il Pagamento il contribuente ha la facoltà di scegliere forme di Pagamento diverse dal contante, come il pagobancomat, l’assegno bancario e l’assegno circolare.

Il Pagamento deve avvenire sempre nel rispetto dei modi e delle scadenze fissate dalla legge: la tardività, il mancato rispetto delle procedure, le omissioni sono punite mediante l’applicazione di sanzioni civili o amministrative con conseguente iscrizione a ruolo degli importi dovuti. Nei casi di maggiore gravità sono previste anche sanzioni di carattere penale.

Pagamento dell’incapace

Chi si trova in stato di incapacità [vedi] (anche naturale, secondo l’opinione dominante), può egualmente adempiere una propria obbligazione: ciò in quanto l’adempimento [vedi], pur essendo un atto giuridico, non è un negozio e quindi non presuppone la capacità di intendere e volere.

Pagamento dell’indebito: [vedi Indebito (Pagamento dell’)].

Pagamento eseguito con cose altrui

È quello che il debitore effettua con cose di cui non può disporre perché appartenenti ad un altro soggetto. La legge, al riguardo, preclude al debitore la possibilità di impugnare il Pagamento dell’indebito, salvo che offra di eseguire la prestazione con cose di cui abbia il potere di disposizione. Il creditore che abbia ricevuto il Pagamento dell’indebito in buona fede [vedi], cioè ignorando l’altruità della cosa, può, invece, impugnarlo, anche per prevenire iniziative giudiziali da parte del terzo proprietario, restituendo la cosa al debitore, salvo il diritto al risarcimento del danno.

Pagamento in moneta estera

Al debitore è concesso di pagare in moneta legale al corso del cambio nel giorno della scadenza e nel luogo del Pagamento. 


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

ARTICOLI CORRELATI

Hai un dubbio giuridico, curiosità che ti piacerebbe conoscere? Chiedicelo

CERCA CODICI ANNOTATI