Che significa? | Termini giuridici

PagoBancomat

14 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 14 ottobre 2015



PagoBancomat (d. civ.): Si tratta di un circuito di pagamento tramite POS, cioè un apparecchio elettronico, collegato attraverso un circuito telematico alle diverse banche, con cui, inserendo la propria carta (—) è possibile effettuare il pagamento di una merce con addebito diretto sul proprio conto corrente bancario [vedi].

La carta Pagoban­comat consente di prelevare denaro dal proprio conto corrente utilizzando gli sportelli automatici, e di pagare senza esborso di contanti gli acquisti effettuati presso gli esercizi commerciali convenzionati tramite i terminali POS.

La carta Pagobancomat consiste in un tesserino magnetico plastificato, con il nome ed il logo della banca che la emette. All’atto del prelievo o del pagamento bisogna digitare il codice personale segreto (PIN). L’importo dell’operazione verrà addebitato immediatamente sul conto corrente (per questo motivo la carta Pagobancomat può essere definita una carta di debito).

Per usufruire dei servizi messi a disposizione dalla carta Pagobancomat viene normalmente richiesto il pagamento di un canone annuo di importo variabile a seconda delle banche e dei servizi prestati.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI