Dizionario | Termini giuridici

Paradisi fiscali

14 Ottobre 2015 | Autore:
dizionario giuridico

Paradisi fiscali (d. trib.): Sono detti Paradisi fiscali quegli Stati i cui ordinamenti tributari impongono aliquote molto basse o concedono particolari agevolazioni fiscali per i non residenti al fine di assicurare l’afflusso di capitali e/o la realizzazione di insediamenti produttivi e finanziari con capitali esteri. Sovente, i soggetti agevolati sono tenuti al versamento di una somma iniziale al momento dell’iscrizione all’anagrafe tributaria dello Stato stesso.

Di tali agevolazioni si avvalgono in particolare quelle imprese che intendono svolgere attività produttive o effettuare determinate operazioni societarie senza dover sottostare al più pressante regime tributario del paese d’origine.

Attualmente sono considerati Paradisi fiscali i paesi elencati dai dd.mm. 4-5-1999 e 23-1-2002 (cd. black list). Con la legge finanziaria per il 2008 (L. 244/2007) il criterio di individuazione dei Paradisi fiscali è cambiato: il provvedimento ha infatti previsto l’emanazione di appositi decreti che elenchino i paesi che non sono da considerarsi Paradisi fiscali i quali, dunque, sono individuati per esclusione.



Sostieni laleggepertutti.it

"La Legge per Tutti" è una testata giornalistica indipendente che da oltre 10 anni informa gratuitamente milioni di persone ogni mese senza il supporto di finanziamenti pubblici. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale.Diventa sostenitore clicca qui

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube