Che significa? Patto di Varsavia

Che significa?

Articolo di

> Che significa?

Patto di Varsavia (d. pen.): Trattato firmato a Varsavia nel 1955 da URSS, Bulgaria, Cecoslovacchia, Polonia, Romania, Ungheria, Repubblica Democratica Tedesca, e Albania (che l’ha denunciato nel 1968) e soppresso nel 1991.

Sorto come reazione alla NATO [vedi], il Patto di Varsavia doveva assicurare la mutua difesa degli Stati membri e la loro sicurezza. Fu invocato come giustificazione per l’intervento sovietico in Cecoslovacchia nel 1968. Organi principali erano le Riunioni dei Ministri degli esteri, il Comitato politico consultivo ed il Comando Unificato delle Forze Armate.

Nel 1991 è stato deciso, da parte dei sei paesi superstiti (dopo la riunificazione delle due Germanie), lo scioglimento di tutte le strutture politiche e militari dell’organizzazione.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

Hai un dubbio giuridico, curiosità che ti piacerebbe conoscere? Chiedicelo

CERCA CODICI ANNOTATI