Questo sito contribuisce alla audience di
 
Che significa? | Termini giuridici

Pedofilia

14 Ottobre 2015 | Autore:
dizionario giuridico

Pedofilia (d. pen.): Il termine Pedofilia configura un particolare tipo di perversione sessuale, caratterizzata dall’attrazione erotica verso i fanciulli. L’esigenza di tutelare l’infanzia, la libertà e la dignità della persona, ha indotto il legislatore a predisporre un adeguato strumento normativo: la legge contro la prostituzione e la pornografia minorile (L. 3-8-98 n. 269).

All’origine del nuovo provvedimento normativo vi è l’impegno dell’Italia, assunto con la Convenzione di New York sui diritti del fanciullo, stipulata il 20-11-1989 e ratificata con la L. 176/1991.

Tali disposizioni sulla prostituzione minorile si pongono in un rapporto di specialità con quelle generali previste dalla L. 75/1958 [vedi Prostituzione (Reati in materia di)].

La legge non si limita a rafforzare la repressione penale mediante l’introduzione nel codice di nuove fattispecie delittuose (artt. 600bis-quinquies), [vedi Prostituzione minorile; Pornografia minorile] ma fornisce all’autorità giudiziaria più efficaci strumenti processuali ed alla polizia giudiziaria nuovi mezzi di contrasto come l’acquisto simulato di materiale pornografico e l’apertura di siti Internet di copertura.

Le previsioni a tutela dei minori sono state integrate e perfezionate ad opera della L. 38/2006, in materia di lotta contro lo sfruttamento sessuale dei bambini e la pedopornografia anche a mezzo di Internet.

Un’ ulteriore estensione delle tutele anzidette è stata, infine, realizzata in occasione della ratifica della Convenzione di Lanzarote per la tutela dei minori contro lo sfruttamento e gli abusi sessuali, resa esecutiva in Italia con L. 172/2012, con cui, fra l’altro, si sono ampliati i margini di applicabilità (e resa più rigorosa la risposta sanzionatoria) di numerose fattispecie di reato.



NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA