Che significa? | Termini giuridici

Pilota

15 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 15 ottobre 2015



Pilota (d. nav.): Il Pilota  nella navigazione marittima ed interna è una figura tecnica, particolarmente pratica dei luoghi in prossimità dei porti e dei punti di approdo o di transito (stretti di mare, lagune, foci di fiume), che pur essendo esterno rispetto al normale equipaggio, temporaneamente affianca il comandante della nave con la funzione esclusiva di dargli gli opportuni suggerimenti per il superamento delle difficoltà che, nei luoghi anzidetti, possono rendere pericolosa la navigazione (ostacoli naturali ed artificiali, correnti marine etc.).

L’esigenza fondamentale di rendere più sicura la navigazione ha indotto lo Stato a regolamentare con spiccata impronta pubblicistica il servizio di pilotaggio.

Il pilotaggio, comunque, è normalmente facoltativo e, in tal caso, il comandante della nave ha facoltà di non avvalersene.

Per contro, laddove lo stesso sia stato reso obbligatorio, il comandante ha obbligo di assumerlo, pena la violazione dell’art. 1170 che prevede l’applicazione di una sanzione amministrativa pecuniaria.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI