Che significa? | Termini giuridici

Pornografia minorile

15 Ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 15 Ottobre 2015



Pornografia minorile (d. pen.): L’art. 600ter, come da ultimo modificato dalla L. 172/2012, di ratifica della Convenzione di Lanzarote per la tutela dei minori, prevede diverse figure criminose miranti a reprimere tale fenomeno a tutti i livelli, persino quello della cessione gratuita di materiale pornografico minorile.

La norma configura reati comuni, eventualmente permanenti (fatta eccezione per quello del quarto comma, costituente delitto di natura istantanea).

Il bene giuridico protetto dalle norme in questione, tenuto conto del capo e del titolo in cui è inserito l’articolo, va individuato nella libertà psico-fisica del minore (delitto contro la personalità individuale).

Quanto alla nozione di Pornografia minorile (delineata dal legislatore del 2012), per tale deve intendersi ogni rappresentazione, con qualunque mezzo, di un minore degli anni diciotto coinvolto in attività sessuali esplicite, reali o simulate, o qualunque rappresentazione degli organi sessuali di un minore di anni diciotto per scopi sessuali.

PORNOGRAFIA MINORILE: LE CONDOTTE PUNIBILI

Art.600ter, co.1, c.p. Sanziona penalmente chiunque, utilizzando minori di anni diciotto, realizza esibizioni o spettacoli pornografici ovvero produce materiale pornografico, recluta o induce minori di anni diciotto a partecipare a esibizioni o spettacoli pornografici ovvero dai suddetti spettacoli trae altrimenti profitto.

PENA: Reclusione da 6 a 12 anni e multa da euro 24.000 a euro 240.000.

Art. 600ter, co. 2, c.p. Punisce chiunque fa commercio del materiale pornografico di cui al primo comma

PENA: come nell’ipotesi dell’art. 600ter co. 1.

Art. 600ter, co. 3, c.p. sanziona penalmente chiunque, al di fuori delle ipotesi di cui ai co. 1 e 2, con qualsiasi mezzo, anche per via telematica, distribuisce, divulga, diffonde o pubblicizza il materiale pornografico di cui al co. 1, ovvero distribuisce o divulga notizie o informazioni finalizzate all’adescamento o allo sfruttamento sessuale di minori degli anni diciotto.

Le condotte possono essere poste in essere con ogni mezzo, anche per via telematica.

PENA: reclusione da 1 a 5 anni e multa da 2.582 a 51.645 euro.

Art. 600ter, co. 4, c.p. sanziona penalmente chiunque al di fuori delle ipotesi di cui ai co. 1, 2 e 3, offre o cede ad altri, anche a titolo gratuito, il materiale pornografico di cui al primo comma.

PENA: reclusione fino a 3 anni e multa da 1.549 a 5.164 euro.

Art. 600ter, co. 5, c.p. Prevede una circostanza aggravante, configurabile nel caso in cui il materiale pornografico oggetto del reato sia di ingente quantità.

Art. 600ter, co.6, c.p. Sanziona penalmente, in via sussidiaria (salvo che il fatto costituisca più grave reato), chiunque assiste a esibizioni o spettacoli pornografici in cui siano coinvolti minori di anni diciotto.

PENA: Reclusione fino a 3 anni e multa da euro 1.500 a euro 6.000.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI