Che significa? | Termini giuridici

Prestatore di lavoro

15 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 15 ottobre 2015



Prestatore di lavoro

Prestatore di lavoro interinale (d. lav.): [vedi Somministrazione di lavoro].

Prestatore di lavoro subordinato (d. lav.): Ai sensi dell’art. 2094 c.c., è tale colui che si obbliga dietro retribuzione a collaborare nell’impresa, prestando il proprio lavoro intellettuale o manuale alle dipendenze e sotto la direzione dell’imprenditore.

Tale definizione è generalmente considerata troppo angusta in quanto esclude le forme di lavoro subordinato che non vengono prestate nell’ambito dell’impresa in senso tecnico (es.: lavoro domestico, lavoro a domicilio).

Pertanto si può più correttamente definire Prestatore di lavoro colui che si obbliga, dietro retribuzione, a prestare il proprio lavoro alle dipendenze e sotto la direzione di un altro soggetto [vedi Lavoro subordinato].

PRESTAZIONE DI LAVORO

Definizione è prestatore di lavoro chi si obbliga, dietro retribuzione, a prestare il proprio lavoro alle dipendenze e sotto la direzione di un altro soggetto

Caratteristiche del lavoro (indici di subordinazione)

a) orario vincolato

b) retribuzione prestabilita

c) esclusione del rischio

d) continuità della prestazione

e) inserimento materiale nell’impresa

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI