Che significa? | Termini giuridici

Procacciatore d’affari

19 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 19 ottobre 2015



Procacciatore d’affari (d. civ.): È colui che riceve da un’impresa, senza divenirne dipendente né subirne il potere di direzione, l’incarico di promuovere contratti in suo nome. Trattasi di un rapporto di collaborazione atipico, non essendo regolato da alcuna norma di legge, e di-stinto dal rapporto di agenzia [vedi], commissione [vedi] e mediazione [vedi]. In una zona individuata il Procacciatore d’affari non ha un incarico stabile e duraturo, ma opera saltua-riamente e occasionalmente, senza diritto di esclusiva per la zona di competenza e potendo, a sua volta, svolgere la propria opera anche per conto di altri imprendi-tori.

 
Il Procacciatore d’affari è retribuito a provvigione, ma, diversamente dall’agente, non gli è dovuto alcun compenso per gli affari che non abbia procacciato direttamente.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI