Che significa? | Termini giuridici

Prodigalità

19 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 19 ottobre 2015



Prodigalità (d. civ.): La Prodigalità, intesa quale abitudine di spendere in maniera sproporzionata rispetto alle proprie risorse patrimoniali, è fenomeno rilevante per il diritto solo se conseguenza di impulsi patologici che alterino l’equilibrio psichico del soggetto. Se il comportamento fosse consapevolmente voluto, infatti, la Prodigalità non comporterebbe le conseguenze previste dalla legge, che sono:

—  la possibilità di chiedere l’inabilitazione [vedi] del prodigo;

—  la possibilità, per il curatore dell’inabilitato-prodigo, di chiedere l’annullamento delle donazioni, da questi eventualmente compiute, anche se fatte nei sei mesi anteriori all’inizio del giudizio di inabilitazione (art. 776 c.c.).

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI