Che significa? | Termini giuridici

Promulgazione delle leggi

19 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 19 ottobre 2015



Promulgazione delle leggi (d. cost.): È l’atto del procedimento legislativo [vedi] che precede la pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale [vedi]. Il Presidente della Repubblica [vedi] è tenuto a promulgare la legge entro un mese dall’approvazione delle due Camere. Tuttavia se le Camere, ciascuna a maggioranza assoluta dei propri componenti, ne dichiarano l’urgenza, la legge è promulgata in un termine più breve da esse stabilito.

Con l’atto di Promulgazione delle leggi, che è atto di controllo, la legge diviene esecutoria. Diviene invece obbligatoria per tutti i cittadini solo con la pubblicazione [vedi].

In tale sede il Presidente della Repubblica verifica la formale legittimità costituzionale della legge, potendo rifiutare la Promulgazione delle leggi se l’esito del suo controllo è negativo. In tal caso rinvierà, con messaggio motivato, la legge alle Camere; se le stesse approvano di nuovo la legge, anche senza modifiche, questa dovrà necessariamente essere promulgata.

Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

ARTICOLI CORRELATI


NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI