Che significa? | Termini giuridici

Provvigione

19 ottobre 2015 | Autore:


> Dizionario Pubblicato il 19 ottobre 2015



Provvigione (d. civ.): Forma di retribuzione [vedi] consistente in una percentuale sugli affari conclusi dal prestatore nei casi in cui l’oggetto della prestazione consista nella trattazione di affari in nome e per conto del datore di lavoro [vedi] (es.: rappresentanti, piazzisti, venditori in genere).

Nel lavoro subordinato [vedi], la Provvigione, a guisa del cottimo [vedi] misto, costituisce, generalmente, una integrazione della retribuzione, mai una forma esclusiva di essa, in quanto, la sua aleatorietà non garantirebbe il rispetto e la realizzazione delle garanzie poste a tutela del lavoratore dalla Costituzione (art. 36 Cost.).

Diversamente, la Provvigione costituisce la forma di retribuzione tipica dei contratti di commissione [vedi], agenzia [vedi] e mediazione [vedi], i quali non instaurano rapporti di lavoro subordinato.


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:

Informativa sulla privacy
DOWNLOAD

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI