Dizionario | Termini giuridici

Question time

14 Ottobre 2015 | Autore:
dizionario giuridico

Question time (d. comp.): Forma di interrogazione parlamentare che in Gran Bretagna può rivolgere al Ministro ogni membro del Parlamento.

Tale interrogazione, che è stata introdotta anche in Italia [vedi Interrogazione parlamentare] deve:

—  consistere effettivamente in una domanda e non celare una mera dichiarazione;

—  riallacciarsi a fatti concreti e non a opinioni;

—  richiedere informazioni e spiegazioni;

—  essere prima presentata per iscritto alla Presidenza della Camera.

È stabilito un certo intervallo di tempo per consentire al Ministro competente di documentarsi a sufficienza sull’argomento e dare una risposta adeguata.

La risposta può essere scritta o orale. Al momento del Question time , l’interrogante si alza e pronuncia il numero dell’interrogazione. Il Ministro risponde, e l’interrogante ha diritto ad una domanda supplementare; anche gli altri membri della Camera possono intervenire, ed è proprio su questa serrata cross-examination che riposa la «vivacità» di tale procedura, che può costituire un prezioso strumento nelle mani di una opposizione costruttiva.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube