Dizionario | Termini giuridici

Quota

14 Ottobre 2015 | Autore:
dizionario giuridico

Quota (d. civ.) (d. p. civ.): La Quota è la misura della partecipazione del singolo comunista alla contitolarità del diritto comune.

Nei procedimenti di espropriazione [vedi] aventi ad oggetto un bene in comunione, il giudice dell’esecuzione, su istanza del creditore pignorante o dei comproprietari e sentiti tutti gli interessati, provvede, quando è possibile, alla separazione della Quota in natura spettante al debitore.

Se la separazione in natura non è chiesta o non è possibile, il giudice dispone che si proceda alla divisione a norma del codice civile, salvo che ritenga probabile la vendita della Quota indivisa ad un prezzo pari o superiore al valore della stessa (art. 600 c.p.c.).

Quota lite [patto di] (d. civ.): Convenzione che intercorre tra l’avvocato [vedi] (o il patrocinatore) ed il suo assistito, antecedente rispetto alla conclusione del procedimento, in base alla quale il cliente si obbliga a riconoscere al difensore, come onorario [vedi], una parte del risultato ottenuto.

Oggetto del patto di Quota lite può essere qualsiasi risultato, sia esso una somma di denaro o un altro bene o valore conseguibile attraverso il procedimento.

Il patto di Quota lite era espressamente vietato dalla legge: l’eventuale patto di Quota lite stipulato, anche per interposta persona, era nullo.

Occorre segnalare, però, che il D.L. 223/2006 (cd. decreto Bersani), convertito in L. 248/2006, ha previsto, all’art. 2, al fine di assicurare agli utenti un’effettiva facoltà di scelta nell’esercizio dei propri diritti e di comparazione delle prestazioni offerte sul mercato, l’abrogazione delle norme che prevedono, per le attività libero professionali, il cd. divieto del patto di Quota lite.

Peraltro, la legge in questione ha aggiunto, all’art. 2233 c.c., un co. 3, secondo cui «sono nulli, se non redatti in forma scritta, i patti conclusi tra gli avvocati ed i praticanti abilitati con i loro clienti che stabiliscono i compensi professionali». Pertanto, gli accordi sui compensi devono essere redatti, a pena di nullità, in forma scritta.

Il patto di Quota lite, si differenzia dal cd. palmario, ossia l’ulteriore compenso corrisposto al difensore in caso di esito vittorioso del processo.

Quota sociale (d. comm.): Rappresenta la misura della partecipazione di un soggetto (diritti e doveri) ad una società [vedi]. Essa è calcolata in cifre e costituisce una frazione del capitale sociale.



Sostieni LaLeggepertutti.it

La pandemia ha colpito duramente anche il settore giornalistico. La pubblicità, di cui si nutre l’informazione online, è in forte calo, con perdite di oltre il 70%. Ma, a differenza degli altri comparti, i giornali online non hanno ricevuto alcun sostegno da parte dello Stato. Per salvare l'informazione libera e gratuita, ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di mantenere in vita il nostro giornale. Questo ci permetterà di esistere anche dopo la pandemia, per offrirti un servizio sempre aggiornato e professionale. Diventa sostenitore clicca qui

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI

CERCA SENTENZA

Canale video Questa è La Legge

Segui il nostro direttore su Youtube