Che significa? R.S.A.

Che significa?

Articolo di




> Che significa?

R.S.A. [rappresentanze sindacali aziendali] (d. lav.): Previste e disciplinate dall’art. 19 dello Statuto dei lavoratori (L. 300/1970), sono organismi attraverso cui è garantita istituzionalmente la presenza del sindacato [vedi] in azienda. Possono essere costituite su iniziativa dei lavoratori in ogni unità produttiva, nell’ambito delle associazioni sindacali firmatarie di contratti collettivi di lavoro applicati nell’unità produttiva o che abbiano comunque partecipato alla negoziazione relativa agli stessi contratti quali rappresentanti dei lavoratori dell’azienda.

Ai sensi dell’art. 35 della L. 300/1970 le R.S.A.  sono ammesse solo presso ciascuna sede, stabilimento, filiale, ufficio o reparto autonomo di imprese che occupino più di 15 dipendenti (cinque per le imprese agricole).

Le R.S.A. hanno una serie di diritti e poteri, disciplinati dallo Statuto, riconosciuti allo scopo di tutelare lo svolgimento dell’attività sindacale all’interno dell’azienda come ad esempio il diritto di assemblea (art. 20), il diritto di referendum sindacale (art. 21), il diritto riconosciuto ai membri delle stesse ad ottenere particolari permessi sindacali (art. 23), il diritto di affissione (art. 25).

Le R.S.A.  sono state oggetto di una drastica riduzione perché sostituite dalle R.S.U. [vedi], che hanno compiti pressoché identici ma sono espressione di molteplici sindacati e non più di una singola associazione sindacale.

L’istituto della  R.S.A. è attualmente applicabile integralmente nell’ambito del rapporto di pubblico impiego [vedi Impiego pubblico].


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI