Che significa? Raccomandazioni

Che significa?

Articolo di




> Che significa?

Raccomandazioni (d. int.) (d. UE)

Raccomandazioni nel diritto internazionale

È l’atto tipico degli organi delle Nazioni Unite [vedi O.N.U.] e delle organizzazioni internazionali [vedi]. Le Raccomandazioni  non sono vincolanti per gli Stati membri; tuttavia si ritiene che esse producano un effetto di liceità, nel senso che sarà considerato lecito il comportamento dello Stato il quale, in osservanza di una Raccomandazione , tenga un comportamento contrario ad impegni assunti precedentemente mediante accordi [vedi Trattato] oppure alle norme di diritto internazionale generale.

Raccomandazioni nel diritto dell’Unione europea

Atti non dotati di efficacia giuridica vincolante emanati dalle istituzioni dell’Unione europea [vedi]; esse hanno il preciso scopo di obbligare il destinatario a tenere un determinato comportamento giudicato più rispondente agli interessi dell’Unione.

Le Raccomandazioni non sono sottoposte ad alcuna forma particolare; possono avere come destinatari sia gli Stati membri che altre istituzioni comunitarie o ancora soggetti di diritto interno degli Stati membri.

[vedi Soft Law].


Per avere il pdf inserisci qui la tua email. Se non sei già iscritto, riceverai la nostra newsletter:
Informativa sulla privacy

ARTICOLI CORRELATI

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI