Questo sito contribuisce alla audience di
Dizionario | Termini giuridici

Redditometro

15 Ottobre 2015 | Autore:
dizionario giuridico

Redditometro (d. trib.): Metodo di accertamento del reddito, disciplinato dal comma 5 dell’art. 38 del D.P.R. 600/73, in base al quale «la determinazione sintetica può essere, altresì, fondata sul contenuto induttivo di elementi indicatori di capacità contributiva individuata mediante l’analisi di campioni significativi di contribuenti, differenziati anche in funzione del nucleo familiare e dell’area territoriale di appartenenza». Tale accertamento è esperibile solo nei confronti delle persone fisiche non titolari di reddito d’impresa o di lavoro autonomo, a condizione che il reddito complessivo accertato ecceda di almeno il 20% quello dichiarato.

Con il successivo D.M. 24-12-2012 sono stati individuati ulteriori elementi indicativi di capacità contributiva. Sinteticamente possiamo riassumere le caratteristiche del nuovo Redditometro nei seguenti punti:

—  rientrano nel concetto di «elementi indicativi della capacità contributiva» le spese sostenute dal contribuente per l’acquisto di beni e servizi;

—  assume rilevanza, ai fini dell’accertamento sintetico, anche la quota di risparmio formatosi nell’anno;

—  si accerta il reddito del singolo contribuente a cui andranno imputate le spese sostenute dal nucleo familiare.

Da novembre 2012, inoltre, è stato approntato (predisposto) un «software» applicativo del redditometro (cd. redditest) che stimerà la capacità di spesa del contribuente individuando così il suo reddito presunto di modo che questi potrà confrontarlo con quanto sta per dichiarare.

A tal proposito l’Agenzia delle entrate ha chiarito che il risultato del redditest non può essere utilizzato per giustificare lo scostamento tra il reddito complessivo dichiarato e quello risultante dall’applicazione del Redditometro, trattandosi esclusivamente di uno strumento di autodiagnosi e orientamento per il contribuente.



Sostieni laleggepertutti.it

Non dare per scontata la nostra esistenza. Se puoi accedere gratuitamente a queste informazioni è perché ci sono uomini, non macchine, che lavorano per te ogni giorno. Le recenti crisi hanno tuttavia affossato l’editoria online. Anche noi, con grossi sacrifici, portiamo avanti questo progetto per garantire a tutti un’informazione giuridica indipendente e trasparente. Ti chiediamo un sostegno, una piccola donazione che ci consenta di andare avanti e non chiudere come stanno facendo già numerosi siti. Se ci troverai domani online sarà anche merito tuo.Diventa sostenitore clicca qui

NEWSLETTER

Iscriviti per rimanere sempre informato e aggiornato.

CERCA CODICI ANNOTATI
CERCA SENTENZA